Sciamano silfidi

di Vito Santoliquido

 

Ripullulando il buio, tarlano
monti boschi dormienti
pance di sonno (oh!, la malia
del sonno, sogno poco:
fughe brevi, verdi esclamazioni
di vita…), più di tutto
sfiocano i volti (ma il tuo,
mia gioia di fuoco, perdura
luminosissimo); e m’oscuro
più non parlo la lingua
umana, così umanamente
bruma, bufera –
sogno ultravioletto
discanto.
               Sciamano
silfidi: è muschio che a scaglie
mi macula l’epidermide
cerea – aliena
, fossile di serpente.

 

 

Vito Santoliquido
1.5.14
Licenza Creative Commons