Carbonizzare come bronco

di Vito Santoliquido

W.H. Fox-Talbot: Lace (1845)

W.H. Fox-Talbot: Lace (1845)

 

Queste stelle che brucano il viola, e la luna
fruga nella stanza. Sbucano masse illuminate: i nostri corpi,
foglie ardenti imperlate; tra bocche questo
appiccicarsi tremolii di ti-amo – fari d’auto, occhi
lucenti di civetta.

Ma questo senso del disastro, è sempre spettro è
il morso – lingue di lupo, rose-spine del
rovo. Quest’affetto mai così vicino, questo me così da uccidere
fare a pezzi, carbonizzare come
bronco.

 

 

Vito Santoliquido
7.4.13
Licenza Creative Commons

Annunci