le sommeil interrompu

“Il cuore che non dorme dice al cuore che dorme: Abbi paura.” — G. Raboni

Mese: agosto, 2016

Cantilene profane VI-VII

 

VI

[…]
Sei bello come il mare: la pelle chiara, basso
il tono, il volto
tondo, serpentini i capelli;
non voglio altro che mordere la tua psiche,
lentamente cibarmi delle tue polisemie,
anima complessa.

VII

Nudo, di sola pelle – e cambio pelle anch’io –
abbandoni l’asilo del piacere;
rivolgendoti sorridi, e presento la rovina della mia saggezza.
Sto fermo, m’incanto,
farfuglio cantilene imbalsamo
nel cervello la forma delle tue forme,
mentre tu simuli la fuga (sventura futura…).
S’insettembra un poco il candore
sul mio viso
al tramonto dei tuoi glutei
– alla porta poi avverto un odore domestico
di caffè: ti bacio
mi fai cantare una canzonetta
scordata, per cancellare il mondo
(noi le sole spoglie, noi l’unica cosa che conta
te ed io, io e te, mio amore).

 

 

Vito Santoliquido
31.8.12
Licenza Creative Commons

Su ogni radice

E. Schiele: Autumn Tree with Fuchsias (1909)

E. Schiele: Autumn Tree with Fuchsias (1909)

 

Essere qui, seduto su ogni radice
di ogni tuo – che è mio, nostro anzi, ma
come tu non ricordi – male, a-
more (per te sempre così: morire…)

 

 

Vito Santoliquido
23.7.14
Licenza Creative Commons

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: