Ho sognato la tua assenza

 

Concitate parole cenni brevi
la gente mi forniva di te,
secchi gli occhi calcinati
da non so quali intimi umori
sporchi tu non hai visitato,
all’incurvarsi del corpo, lì
tu non eri, vestigia paraclita,
nell’aria dolosa miracolo
atteso che tarda a compirsi,
per finale stato di grazia.

Ho sognato la tua assenza.

Bene ora so; il dio ha bisbigliato
la dolceamara necessità mia.

 

 

Vito Santoliquido
10.3.12
Licenza Creative Commons

Annunci